<![CDATA[TUTTAUNALTRASTORIA.NET - BLOG]]>Sat, 25 Sep 2021 14:47:02 +0200Weebly<![CDATA[IO DO SEMPRE AGLI ALTRI, MA NON RICEVO MAI!]]>Mon, 06 Sep 2021 13:59:32 GMThttp://tuttaunaltrastoria.net/blog/io-do-sempre-agli-altri-ma-non-ricevo-mai
SE QUESTO TITOLO HA IN QUALCHE MODO CATTURATO LA TUA ATTENZIONE, SEI FORSE UNA GENEROSA CRONICA.. OPPURE, OPPURE...
VEDIAMO UN ATTIMO DI APPROFONDIRE QUESTA AFFERMAZIONE!

QUANTE VOLTE HAI DATO DI CUORE COSE - MATERIALI E NON - ALLE PERSONE?
QUANTE VOLTE HAI AIUTATO L'AMICA IN DIFFICOLTA', QUANTE VOLTE HAI FATTO REGALI CON PROFONDO AFFETTO, QUANTE VOLTE HAI FATTO COMPLIMENTI CON LA TUA PIU' PROFONDA SINCERITA'? TANTE...

E QUANTE VOLTE HAI RICEVUTO LE STESSE COSE, CON SIMILE INTENSITA'?
POCHE.... ??

BENE, PROPRIO QUI VOGLIO FOCALIZZARE L'ATTENZIONE.

SAI, SPESSO FACCIAMO TANTE COSE, DI CUORE, PERCHE' VOGLIAMO BENE ALLE PERSONE CHE CI CIRCONDANO MA CADIAMO POI NEL LOOP DELL'ASPETTATIVA.
UNA PICCOLA PARTE DI NOI, MOLTO NASCOSTA, "SPERA" CHE IN QUALCHE MODO QUESTO GESTO SUSCITI NELL'ALTRA PERSONA UN SENTIMENTO DI BENEVOLENZA.

PICCOLA PRECISAZIONE: QUESTO NON SIGNIFICA CHE SE TU DAI, L'ALTRA PERSONA POSSA RISPONDERTI MALE E TU DEBBA PENSARE AL DISCORSO DELL'ASPETTATIVA. NO.
IL RISPETTO E LA GENTILEZZA RECIPROCI DEVONO ESSERE LA BASE PER FARE QUESTO MIO RAGIONAMENTO, SIA CHIARO.

DICEVAMO, L'ASPETTATIVA. QUESTA E' LA TRAPPOLA.

NEL SENSO CHE, SE NOI IMPARASSIMO A "FARE" APRENDOCI A TUTTO CIO' CHE CI PUO' ARRIVARE, E SOPRATTUTTO A FARLO ARRIVARE QUANDO DEVE ARRIVARE E NON QUANDO NOI PENSIAMO DEBBA SUCCEDERE, CI ACCORGEREMMO CHE GLI ALTRI HANNO GRANDI SENTIMENTI NEI NOSTRI CONFRONTI, SEMPLICEMENTE HANNO TEMPI E MODI DIVERSI DAI NOSTRI.

E ALLORA, DIAMO CON TUTTO IL NOSTRO CUORE, SE CI VA, E LASCIAMO FARE ALL'UNIVERSO (E AL LIBERO ARBITRIO ALTRUI)... CI STUPIREMO DI TANTE COSE!!

MA ORA, ARRIVIAMO AL PUNTO PIU' IMPORTANTE:
TU, PROPRIO TU, TI DAI IL PERMESSO DI RICEVERE?

QUANDO, BANALMENTE, QUALCUNO TI VUOLE OFFRIRE UN CAFFE', O PAGARE LA CENA, O SEMPLICEMENTE TI DICE CHE SEI BELLA/O CON QUEL VESTITO.. COSA RISPONDI?

IO HO IMPARATO A DIRE (LA MAGGIOR PARTE DELLE VOLTE): GRAZIE. 

SEMBRA UNA BANALITA', MA QUESTA E' UNA GRANDE PORTA DI ACCESSO PER APRIRSI AL MONDO E AGLI ALTRI.
ED E' ANCHE UNO DEI TANTI AUTO-SABOTAGGI CHE CI CREIAMO E CHE CI IMPEDISCONO DI RICEVERE QUANTO CI SPETTA, E MOLTO DI PIU'.


TI LASCIO CON QUESTE SEMPLICI RIFLESSIONI, UN ABBRACCIO.
]]>
<![CDATA[I COLORI CI INFLUENZANO, E NON POCO!]]>Fri, 03 Sep 2021 08:50:27 GMThttp://tuttaunaltrastoria.net/blog/i-colori-ci-influenzano-e-non-poco
LO STUDIO DEI COLORI MI HA SEMPRE AFFASCINATO, SIN DAI TEMPI IN CUI STUDIAVO ECONOMIA ALL'UNIVERSITA' ED AVEVO A CHE FARE CON CALCOLI E FORMULE MATEMATICHE (CHE ALL'EPOCA MI SEMBRAVANO SEMPLICEMENTE STERILI NUMERI, POI COL TEMPO HO SCOPERTO UN'AFFASCINANTE MONDO DIETRO AD ESSI, MI RIFERISCO ALLA NUMEROLOGIA E ALLA CABALA, DI CUI MAGARI PARLERO' IN ALTRO POST).

DICEVO, SONO SEMPRE STATA ATTRATTA DALL'USO DEL COLORE E OSSERVANDOMI MI SONO SEMPRE ESPRESSA MOLTO ATTRAVERSO IL SUO UTILIZZO, SIA NELL'ABBIGLIAMENTO CHE NEL TRUCCO (PER ME IL ROSSETTO E' UN MUST).

MA NON SOLO! HO SEMPRE AMATO IL MARKETING E TUTTE LE TECNICHE DI VENDITA E LA MIA TESI DI LAUREA AVEVA INFATTI COME TEMA IL "MARKETING POLISENSORIALE-ESPERIENZIALE" ALL'INTERNO DELLE STRUTTURE, DEI NEGOZI E DELLA PUBBLICITA';
SONO ANDATA PERTANTO AD ANALIZZARE  MINUZIOSAMENTE CASE HISTORIES DOVE L'USO DEL COLORE, DEI SUONI E DEI PROFUMI ANDAVA AD INFLUENZARE L'ESPERIENZA DI ACQUISTO DELL'UTENTE FINALE E QUALI AMBITI SOMATICO-PSICOLOGICI TOCCAVA NEL PROFONDO.

QUANDO POI HO DECISO DI ISCRIVERMI ALLA TRIENNALE DI NATUROPATIA HO FINALMENTE SCOPERTO E STUDIATO NELLO SPECIFICO PROPRIO L'USO DEL COLORE E COME ESSO CI INFLUENZA A LIVELLO PROFONDO, ANCHE SE SPESSO CONSCIAMENTE NON CE NE ACCORGIAMO.
TUTTO QUESTO RIENTRA IN QUELLA BELLISSIMA MATERIA DI STUDIO CHE E' LA CROMOTERAPIA, CHE E' ANCHE LARGAMENTE UTILIZZATA DAGLI STUDI DI ARCHITETTURA E DESIGN PER RENDERE GLI AMBIENTI PERFETTAMENTE CALZANTI SULLE ESIGENZE DEI CLIENTI ED "EMOZIONALI".

SINTETICAMENTE SI RAGGRUPPANO I COLORI PRINCIPALI IN CALDI (ROSSO, ARANCIONE, GIALLO) E FREDDI (AZZURRO, INDACO, VIOLETTO).
IL VERDE E' INVECE IL COLORE CHE FA DA PONTE TRA QUESTI DUE GRUPPI, QUINDI GENERICAMENTE LO SI CONSIDERA UN COLORE DI EQUILIBRIO, DI SINTESI.
CI SONO POI DIVERSE CLASSIFICAZIONI TRA COLORI PRIMARI, SECONDARI, COMPLEMENTARI CHE MERITEREBBERO DI PER SE' UN SINGOLO POST... MA QUESTA NON E' UNA LEZIONE!

OGNI COLORE HA UNA SPECIFICA FREQUENZA ENERGETICA (LUNGHEZZA D'ONDA) E QUESTA FREQUENZA VIENE IN QUALCHE MODO "ASSORBITA" DAL NOSTRO CORPO NON SOLO GRAZIE ALLA RIFRAZIONE DI UN FASCIO LUMINOSO BIANCO CHE INCONTRA IL NOSTRO OCCHIO (E CHE POI VIENE SCOMPOSTO NEI 7 COLORI DELL'ARCOBALENO - SI VEDA PER QUESTO LO STUDIO DI ISAAC NEWTON DEL 1600), MA ANCHE ATTRAVERSO LA PELLE, CHE E' UN VERO E PROPRIO ORGANO DI SENSO E CHE PERMETTE ALLE NOSTRE CELLULE DI COMUNICARE COSTANTEMENTE CON L'AMBIENTE ESTERNO. 

MA COME FUNZIONA QUINDI QUANDO TENDIAMO A PRIVILEGIARE SEMPRE UN COLORE PIUTTOSTO CHE UN ALTRO AD ESEMPIO NELL'ABBIGLIAMENTO, NELL'USO IN CASA O QUANDO AFFERMIAMO CHE ABBIAMO UN COLORE PREFERITO?


TENDENZIALMENTE SI PARTE DAL PRESUPPOSTO CHE SIAMO ESSERI ESTREMAMENTE INTELLIGENTI E SENSIBILI E ANCHE SE LA NOSTRA SOCIETA' OCCIDENTALE CI HA EDUCATI PRETTAMENTE A CREDERE A TUTTO CIO CHE E' MATERIA, E POCO A TUTTO CIO' CHE E' PER COSI' DIRE "INVISIBILE", NESSUNO DI NOI PUO' NEGARE CHE NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI VIVIAMO DI SENSAZIONI, DI EMOZIONI, DI SENTIMENTI CONSTRASTANTI.
BEH, TUTTO QUESTO RIENTRA IN QUEL VASTO CAMPO DEL NON TANGIBILE, IN EFFETTI.

QUANDO SCEGLIAMO UN COLORE, A LIVELLO INCONSCIO ABBIAMO BISOGNO (OPPURE ESPRIMIAMO IN MANIERA NON VERBALE) DEL TIPO DI FREQUENZA CHE QUEL DETERMINATO COLORE POSSIEDE.

D'ORA IN POI FATECI CASO, PERCHE' OSSERVARE QUESTE COSE PUO' RIVELARSI UN INTERESSANTE STRUMENTO DI COMPRENSIONE IN PRIMIS DI NOI STESSI, DI COME FUNZIONIAMO A LIVELLO EMOTIVO E DI QUELLO CHE NEL NOSTRO PIU' PROFONDO MAGARI FACCIAMO FATICA AD ESPRIMERE.

MA VENIAMO AL PRATICO, QUI DI SEGUITO UN ELENCO DI QUELLO CHE A GRANDI LINEE UN DETERMINATO COLORE ESPRIME:

ROSSO:
PASSIONE, AMORE, SESSUALITA', FORZA, VITALITA', RABBIA, AGGRESSIVITA', INDOSSATO SPESSO DA PERSONE ESTROVERSE, OPPURE RICERCATO DA CHI INVECE AL CONTRARIO HA NECESSITA' DI "VENIRE FUORI". HA FUNZIONE STIMOLANTE DEL SISTEMA NERVOSO SIMPATICO, PERTANTO AUMENTA LA FREQUENZA CARDIACA, STIMOLA LA CIRCOLAZIONE E LE PRESSIONE, DA' VIGORE A MUSCOLI E TENDINI.

ARANCIONE:
SIMILE COME FUNZIONI AL ROSSO MA NON COSì ATTIVANTE.
PERSONE CHE AMANO LA COMPAGNIA, CHE AMANO IL DIVERTIMENTO, CHE HANNO NECESSITA' DI SFUGGIRE DALLA NOIA E DALLA TRISTEZZA, COLORE SPIRITUALE (LA TUNICA DEI MONACI BUDDHISTI PORTA QUESTO COLORE).

GIALLO: STIMOLA L'INTELLIGENZA, INDOSSATO DA PERSONE CHE AMANO DIALOGHI CON GLI ALTRI DI UN CERTO SPESSORE INTELLETTIVO, STIMOLA LA PARTE RAZIONALE DEL CERVELLO (EMISFERO SINISTRO), COLORE DELLA VITALITA', PURIFICANTE PER LA PELLE, RENDE LE PERSONE "TROPPO CREATIVE" AD ANCORARSI PER ESSERE PIU' PRATICHE, COLORE DELL'IMMAGINAZIONE.
STIMOLA IL FEGATO E TUTTI I PROCESSI DIGESTIVI (NON A CASO IL LIMONE E' GIALLO).

VERDE: COLORE DI EQUILIBRIO, COLORE DELLA NATURA, DA' PACE, RASSERENA, CI SOSTIENE IN UN CALDO ABBRACCIO, VIENE USATO QUANDO ABBIAMO BISOGNO DI ESSERE IMPARZIALI, COLORE "ANTIBATTERICO" (I CAMICI DEI MEDICI IN SALA OPERATORIA SONO VERDI), RIPOSANTE PER GLI OCCHI.

AZZURRO/INDACO (BLU SCURO): COLORE CALMANTE, RINFRESCANTE, STIMOLA IL SISTEMA NERVOSO PARASIMPATICO (ABBASSA LA PRESSIONE, SPEGNE LE INFIAMMAZIONI, STIMOLA IL DRENAGGIO), LEGATO ALLA COMUNICAZIONE (DESIDERIO DI COMUNICARE MEGLIO, IN MANIERA PIU' PACATA E PACIFICA), LEGATO AL SENSO DEL DOVERE E DEL RIGORE (E' IL COLORE DELLE DIVISE DEI DIPLOMATICI, DELLE HOSTESS, ETC), LEGATO ALLA TRISTEZZA, ALLE VISIONI SOTTILI (INDACO E' IL COLORE COLLEGATO AL SESTO CHAKRA, TERZO OCCHIO, GHIANDOLA PINEALE).

VIOLETTO (VIOLA): LEGATO ALLA SPIRITUALITA' PER ECCELLENZA (SETTIMO CHAKRA, CHAKRA DELLA CORONA, COLLEGAMENTO DEL CORPO CON I "PIANI SOTTILI"), USATO COME VESTE NELLA CELEBRAZIONE DI MESSE O NEI CORI GOSPEL, LEGATO ALLA PROFONDITA' DI ANIMO, A MOMENTI IN CUI SI NECESSITA DI RACCOGLIMENTO IN SE' STESSI, ALL'ESOTERISMO INTESO COME RICERCA DI SIGNIFICATI PROFONDI DELL'ESISTENZA.

QUESTE OVVIAMENTE SONO SEMPLICI INDICAZIONI GENERICHE.
I COLORI POI SI AMPLIFICANO IN SVARIATE GRADAZIONI E L'INTERPRETAZIONE DELL'INFLUENZA CHE HANNO SULLA PSICHE AVVIENE ANCHE ( E SOPRATTUTTO) ATTRAVERSO L'OSSERVAZIONE E L'ASCOLTO DELLA PERSONA CON LA QUALE SI DIALOGA.
E' UN MONDO AFFASCINANTE CHE A ME STA DANDO DAVVERO TANTI STRUMENTI DI INDAGINE NON SOLO SULLA MIA PERSONA MA SOPRATTUTTO SULLE PERSONE CON LE QUALI INTERAGISCO!

PARLEREMO MAGARI PIU' AVANTI DELL'INTERAZIONE TRA COLORI, NUMERI, CHAKRA...

]]>
<![CDATA[OTTENIAMO SEMPRE CIO' CHE SIAMO (DI AMORE E AFFINI)]]>Mon, 30 Aug 2021 12:32:39 GMThttp://tuttaunaltrastoria.net/blog/otteniamo-sempre-cio-che-siamo-di-amore-e-affini
PER ABITUDINE SOCIALE, SIAMO UN PO' TUTTI CRESCIUTI CON LA FAVOLA DI CENERENTOLA E QUINDI CI SIAMO ABITUATI A CREDERE ALLA STORIA DEL PRINCIPE AZZURRO, QUELLA FIGURA FANTASTICA CHE AD UN CERTO PUNTO DELLA NOSTRA VITA PIOMBA NELLA QUOTIDIANITA' E CI TRASPORTA MAGICAMENTE ALL'INTERNO DI UNA FAVOLOSA STORIA D'AMORE CHE COMPLETERA' LA NOSTRA META' VUOTA.

INGANNO IMMANE E MOTIVO PER CUI LA MAGGIOR PARTE DELLE COPPIE SCOPPIA PER INNAMORAMENTI VARI PER POI RITROVARSI CON UN NUOVO PARTNER IDENTICO AL PRECEDENTE.

NESSUNO IN REALTA' CI DICE MAI CHE, QUANDO COMINCIAMO A DESIDERARE ALTRO A LIVELLO SENTIMENTALE (ma anche personale, lavorativo, etc), LA PRIMA COSA DA FARE IN ASSOLUTO E' SVILUPPARE DENTRO DI NOI QUELLE QUALITA' CHE VEDIAMO NELL'ALTRO, PERCHE' NESSUNO PUO' VERAMENTE COMPLETARCI, SE NON NOI STESSI. 

GLI ALTRI CI "SERVONO" PER CRESCERE ED EVOLVERE, PER DIVENTARE LA VERSIONE MIGLIORE DI NOI STESSI, NON PER RIEMPIRE I NOSTRI "BUCHI" EMOTIVI, O SEMPLICEMENTE FARCI COMPAGNIA.
solo così, quando davvero avremo proiettato sulle nostre personali qualita' la vera luce, allora sì che la coppia sara' davvero coppia.

c'e' una grandissima, ma allo stesso tempo sottile, differenza tra "avere bisogno" di qualcosa o "desiderare, sentire la mancanza" di una cosa.

detto in termini pratici, c'e' grande differenza tra il dire, ad esempio, "lascio il mio compagno/a perche' non e' una persona che ama stare in mezzo alla gente" e affermare invece "lascio il mio compagno/a perche' io che mi concedo di stare in mezzo agli altri, sento che lui non mi permette piu' di crescere".
questo ovviamente e' un esempio banale, semplicemente per capire il meccanismo.

le caratteristiche che stai cercando "fuori", le hai prima integrate dentro te? 

tu, per prima/o, ti sei data il permesso di svilupparle e di praticarle nella tua vita attuale?


IMPEGNIAMOCI QUINDI AD OSSERVARCI NEL PROFONDO E A comprendere, senza fretta, quello che vogliamo in assoluto di piu'.
e integriamolo in noi, con un cammino di crescita personale.

a quel punto, stare con la persona di sempre o decidere di cambiare partner assumera' un sapore completamente differente, fatto di conoscenza e valore di se' autentici,
di desiderio di stare con qualcuno che ci dia la possibilita' davvero di portare a compimento la parte migliore di noi, e noi viceversa nei confronti dell'altro.

"e da allora sono perche' tu sei, 
e da allora sei, sono e siamo,
e per amore saro', sarai, saremo"

(pablo neruda)
]]>
<![CDATA[LE PAROLE SONO IMPORTANTI!]]>Sat, 14 Aug 2021 22:00:00 GMThttp://tuttaunaltrastoria.net/blog/le-parole-sono-importantiLE PAROLE SONO IMPORTANTI!
Come diceva il buon Nanni Moretti:⁣
𝗟𝗲 𝗽𝗮𝗿𝗼𝗹𝗲 𝘀𝗼𝗻𝗼 𝗶𝗺𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮𝗻𝘁𝗶!⁣
Trovo questa affermazione estremamente vera e profonda.⁣

Se ci soffermiamo per un attimo ad osservare il modo in cui la società e i mass media comunicano con noi ogni giorno, costantemente, non possiamo non renderci conto del fatto che i sentimenti che indirettamente ci vengono trasmessi sono sempre di bisogno, paura, incertezza, insicurezza, instabilità.⁣

Anche un bambino comprenderebbe QUANTO essere sempre emotivamente nel "bisogno" o nella "paura" ti rendA una persona estremamente "fragile", INFELICE, POCO REATTIVA.
Un esempio tangibile del fatto che le parole sono impattanti è il famosissimo esperimento del Dr. Masaru Emoto, scienziato e ricercatore giapponese, che ha osservato al microscopio i diversi cristalli di ghiaccio che si formavano dopo il congelamento di acqua.⁣

Beh, l'acqua che era stata sottoposta a stimoli quali trasmissione radio di preghiere, parole gentili come amore, pace, gioia o musica classica, ad esempio, formava dei cristalli perfetti e belli visivamente, addirittura si e' notato che in specifici casi la forma che nasceva richiamava le cosiddette "geometrie sacre".⁣ 

Mentre, come ben si comprende, l'acqua sottoposta a parole di odio, disprezzo, musica "pesante" come Heavy Metal, generava forme estremamente disallineate e disordinate.⁣

Altro esempio che ho trovato bellissimo e che ho approfondito mentre ero incinta del mio primo figlio è quando ho scoperto che in alcuni paesi del Nord Europa le Sale Parto non prendono questo nome 'sterile e medico' ma si chiamano Sale Nascita..
fermatevi un attimo ad osservare.. questo cambio di parola non vi crea una sensazione di maggiore comfort? 
sappiate che questo ci influenza, e non poco.

La parola 'parto' nel nostro inconscio collettivo genera istintivamente un'emozione correlata a fatica, dolore mentre,⁣
la parola 'nascita' evoca immediatamente una sensazione di gioia, luce, apertura.⁣

Comprendete ora perchè le parole che diciamo, ma soprattutto che ci diciamo, sono così importanti?⁣

E partendo sempre dal presupposto che per cambiare l'esterno bisogna sempre e solo prima cambiare l'interno, perchè dunque oggi, proprio oggi, non iniziamo a parlare a noi stessi con parole migliori e più gentili?⁣

vi stupirete del risultato!⁣
se vi va, condividete le vostre opinioni e i vostri risultati..
​parlare è una cosa bella e potente.

]]>